Attivismo

Flasmob di sensibilizzazione contro la mattanza degli agnelli pasquali – Bari 25 Marzo 2015

Posted on marzo 31, 2015. Filed under: Attivismo | Tag:, , , , |

Domenica 29 Marzo (Domenica delle Palme), dalle ore 10 alle 13, gli attivisti di Puglia Vegana Antispecista hanno organizzato un flashmob durante l’orario di entrata ed uscita delle chiese, quelle tra le più rappresentative della città.

Sono circa 4 milioni gli agnelli uccisi ogni anno in Italia, tra quelli esportati dall’Est Europa e quelli allevati in Italia, e di questi circa 800.000 sono uccisi solo in questo periodo. Ad un mese di vita vengono strappati alle madri, costretti a lunghi viaggi terribili ed estenuanti su TIR strapieni, per arrivare al macello, dove gli animali, terrorizzati, vengono immobilizzati, storditi, appesi ad un gancio per una zampa, e lasciati dissanguare, per poi essere fatti a pezzi e finire sulle tavole pasquali.
Lo scopo dell’iniziativa è stato quello di sensibilizzare e dar modo di riflettere su quanto accade a questi giovanissimi animali e a tutti gli animali durante l’anno; l’invito è rivolto a tutti coloro che li mangiano, ma in particolare a chi, da cristiano, ritiene di festeggiare una Pasqua di pace e misericordia e si ritrova, ignaro o indifferente, a consumare un piatto che racchiude violenza e privazione del dono essenziale della vita.

Una mattanza inutile, crudele e terrificante che ogni anno si consuma per tradizioni assurde e obsolete.

Il presidio è stato organizzato da Puglia Vegana Antispecista con il sostegno di attivisti indipendenti.

Il collettivo Puglia Vegana Antispecista

Mail: puglia_veg.ana@libero.it

Cell. 392/6533710

dsc06151-1024x682 dsc06121-1024x682-copia dsc06124-1024x682-copia dsc06132-2-1024x761-copia dsc06136-1024x682-copia dsc06144-1024x682-copia dsc06145-1024x682-copia dsc06146-1024x682 dsc06150-1024x682

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

1/12/12: partecipazione di Puglia Vegana Antispecista alla conferenza “Perchè essere VEGetariANI: ragioni etiche, eco-ambientaliste e salutistiche”

Posted on dicembre 9, 2012. Filed under: Attivismo |

Sabato 1 dicembre 2012, presso la sala convegni del Chiostro di San Francesco ad Andria (BAT), il collettivo antispecista Puglia Vegana ha partecipato alla conferenza dal titolo “Perché essere vegetariani: ragioni etiche, eco-ambientaliste e salutistiche” organizzata dalla locale sezione dell’OIPA. L’obiettivo della conferenza è stato illustrare come una dieta vegetariana o vegana può portare benefici sia al benessere animale che all’ambiente e alla salute. In occasione dell’incontro, è stato anche proiettato un video introduttivo sulla realtà dei macelli. Successivamente, l’intervento di una volontaria del Collettivo, che ha relazionato sulle ragioni etiche della scelta vegan. Presenti alla conferenza anche altri due esperti: il dottor Mauro Destino, nutrizionista socio della SSNV (Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana)

Andria, 1 dicembre 2012

Andria, 1 dicembre 2012

Andria, 1 dicembre 2012

Andria, 1 dicembre 2012

59367_309524042495120_130452923_n

59620_309508189163372_305192084_n

59620_309508189163372_305192084_n (1)

67779_309523999161791_1622697168_n

217896_309508045830053_1431983367_n

269999_309524082495116_714550279_n

315854_309508262496698_562039445_n

380824_309524005828457_1056129042_n

381625_309508015830056_1405270256_n

424815_309524075828450_945795690_n

480568_309508242496700_12413747_ne Donatella Matteazzi, tecnico ambientale esperto in rifiuti e responsabile regionale ANTA (Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente). La conferenza è poi terminata con un buffet di assaggi veg al fine di mostrare quanto sono invitanti piatti 100% vegetali.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

8 dicembre 2012 “in memoria delle vittime dell’industria delle pellicce”

Posted on dicembre 9, 2012. Filed under: Attivismo |

Il collettivo Puglia Vegana Antispecista, per sabato 8 dicembre 2012 (in occasione della giornata internazionale dei Diritti Animali) ha organizzato un sit-in informativo a Bari in piazza S. Ferdinando e fiaccolata finale itinerante su tutta Via Sparano, che si è svolta con soste davanti a pelliccerie e negozi che fanno largo uso di inserti di pellicce, mirata a ricordare tutte le milioni di vittime annuali dell’industria della pelliccia e denunciarne la sofferenza.

La manifestazione  si è svolta SILENZIOSAMENTE e PACIFICAMENTE, senza cori, in ricordo degli animali torturati e sacrificati dall’industria della moda.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

[BA] Serata hot dog vegan @ Terre del mediterraneo 23/10/12

Posted on ottobre 12, 2012. Filed under: Alimentazione, Attivismo, Ritrovi | Tag:, , |

Gusteremo deliziosi hot dog senza causare la morte di alcun essere vivente.

La quota di partecipazione è di 6€, la quale sarà utilizzata per autofinanziare le nostre numerose iniziative di sensibilizzazione e (contro)informazione su tutti gli aspetti dell’antispecismo.

Il menù comprende:

– veg hot dog con salse e/o crauti e/o pomodori e insalata
– sacher torte vegan
N.B. la foto  è ripresa da un sito di alimenti vegani !
Prenotazione obbligatoria a puglia_veg.ana@libero.it entro venerdì 19.

La serata si terrà al raggiungimento di un numero minimo di 25 adesioni.

Per info:
puglia_veg.ana@libero.it
3316008063

Si raccomanda la massima puntualità.

PS. ricordate di portare il vostro piatto e posata da casa per aiutarci a ridurre l’impatto ambientale della cena. Saranno comunque a disposizione in sede stoviglie in mater-bi acquistabili a 0,50 cent a coperto.

Durante la serata sarà prevista la proiezione di un breve filmato e saranno distribuiti materiali sulla scelta vegan.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

[BA] Cena Vegan@Terre del mediterraneo martedì 12 giugno 2012

Posted on giugno 5, 2012. Filed under: Attivismo |

martedì 12 giugno 2012
20.00 fino a 23.00
c/o Terre del Mediterraneo Via Piave, 59 Bari, Italy
Martedì 12 giugno presso la sede dell’associazione Terre del Mediterraneo, gustosa cena vegan a cura del collettivo Puglia Vegana Antispecista.

La quota di partecipazione di 6€, sarà utilizzata per finanziare le nostre numerose iniziative di sensibilizzazione e (contro)informazione su tutti gli aspetti dell’antispecismo.
pugliavegana.wordpress.com

Prenotazione obbligatoria a puglia_veg.ana@libero.it entro e non oltre domenica 10 giugno.

La cena sarà realizzata se si raggiunge un numero minimo di 20 adesioni.

Per info:
puglia_veg.ana@libero.it
3316008063

Si raccomanda la massima puntualità.

PS. ricordate di portare il vostro piatto, bicchiere e posata da casa per aiutarci a ridurre l’impatto ambientale della cena. Saranno comunque a disposizione in sede stoviglie in mater-bi acquistabili a 0,50 cent a coperto.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

[Ba] Vegan per le persone, per gli animali, per il pianeta@Glamorama 19/04

Posted on aprile 14, 2012. Filed under: Attivismo, cineforum antispecista |

Serata di informazione sul veganismo e le motivazioni che portano a tale scelta di(/per la) vita!
Per saperne di più…per aprire i nostri orizzonti

Proietteremo il documentario Making the connection/Facciamo il collegamento

Tutti i motivi per essere vegan raccontati da tante persone che hanno fatto questa scelta: per gli animali, la salute, la cucina, l’ambiente, la società, la forma fisica.

Distribuzione gratuita di materiale informativo sulla scelta vegana.

Giovedì 19 aprile
ore 20.30
@Glamorama
Strada Palazzo di Città, 51 (Bari)

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

[BA] 31/03/2012 – PRESIDIO CONTRO LA MATTANZA DEGLI AGNELLI PASQUALI

Posted on marzo 28, 2012. Filed under: Attivismo |

Ogni anno a Pasqua vengono uccisi 900 mila tra agnelli, capre e pecore. Animali che arrivano quasi tutti dai paesi dell’est, con lunghi “viaggi della morte”, in camion in cui sono tenutti in condizioni insostenibili (molti arrivano al macello piu’ morti che vivi) e mai sottoposti a controlli.

Alle persone gli agnellini ispirano tenerezza, e allora è bene dir loro che a un mese di vita vengono strappati alle madri, costretti a lun…ghi viaggi terribili ed estenuanti su TIR strapieni, per arrivare a un lurido macello in cui gli animali terrorizzati vengono immobilizzati, storditi, appesi a un gancio per una zampa, e lasciati dissanguare, per poi essere fatti a pezzi e finire sulle tavole pasquali.

L’iniziativa non serve ovviamente solo a dire “non mangiate gli agnelli”, ma serve a dire “non mangiate nessun animale”! Si prende spunto dal massacro degli agnelli, che sono animali che sempre ispirano tenerezza, per far capire che tutti gli animali sono uguali, e nessuno va mangiato!

sabato 31 marzo · 17.00 – 20.30 – Via Sparano, isolato chiesa S. Ferdinando

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

[BA] Proiezione “La vita emotiva degli animali da fattoria” – 27/03/2012

Posted on marzo 20, 2012. Filed under: Attivismo, cineforum antispecista | Tag:, |

martedì 27 marzo 2012
ore 19.00
c/o Terre del Mediterraneo, Via Piave, 59, Bari, Italy



Colorado, USA. Un camion corre sull’autostrada; a bordo del camion un allevatore e un piccolo vitello di nome Jessy. L’allevatore è contento perché è diretto ad un’asta di animali per il macello, e Jessy vale una piccola fortuna. Jessy ha poco più di un mese.A un tratto l’allevatore sente un forte schianto, rallenta e accosta sul bordo dell’autostrada. Il vitello Jessy è saltato giù dal camion in corsa, forse perché ha intuito qualcosa. Nello schianto contro l’asfalto si è rotto una zampa e la frattura è così brutta che Jessy non riesce a stare in piedi.Jessy è salvo dal macello, perché un vitello che non sa stare in piedi non può essere venduto all’asta. Ma l’allevatore non sa cosa farsene di un vitello zoppo, quindi valuta se gli convenga ucciderlo direttamente lì e sbarazzarsene.
Ma a un tratto un’automobile accosta sul bordo dell’autostrada…La storia (a lieto fine) di Jessy e le storie di molti altri animali scampati al macello, sono narrate in questo bellissimo documentario, che mostra come anche gli animali da allevamento, e non solo quelli da compagnia, sono individui con una personalità unica e ben definita in grado di provare sentimenti complessi come la nostalgia o l’amicizia verso specie diverse. È per questo che dovremmo smettere di considerarli come oggetti a nostro uso e consumo, nati per essere macellati, tosati, scuoiati, spiumati o munti.
Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

[BA] Cena Vegan (veg hot dog e burger vegetali) – mar 6/2/12

Posted on marzo 2, 2012. Filed under: Alimentazione, Attivismo, Ritrovi | Tag:, , , |

Siete tutti invitati martedì 6 febbraio presso la sede dell’associazione Terre del Mediterraneo, per partecipare alla nostra cena vegan.

La quota di partecipazione è di 8€, la quale sarà utilizzata per autofinanziare le nostre numerose iniziative di sensibilizzazione e (contro)informazione su tutti gli aspetti dell’antispecismo.


Questa volta proporremo veg hot dog e burger vegetali. Alimenti assolutamente non indispensabili nella nostra alimentazione, che però costituiscono un piacevole “sfizio” di golosità 😀
N.B. la foto dell’evento è ripresa da un sito di alimenti vegani !

Prenotazione obbligatoria a puglia_veg.ana@libero.it entro lunedì 5.

La cena sarà realizzata se si raggiunge un numero minimo di 15 adesioni.

Per info:
puglia_veg.ana@libero.it
3316008063

Si raccomanda la massima puntualità.

PS. ricordate di portare il vostro piatto, bicchiere e posata da casa per aiutarci a ridurre l’impatto ambientale della cena. Saranno comunque a disposizione in sede stoviglie in mater-bi acquistabili a 0,50 cent a coperto.

Durante la serata sarà prevista la proiezione di un breve filmato e saranno distribuiti materiali sulla scelta vegan.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

[BA] Proiezione “Inventori di Malattie” – 28/02/2012

Posted on febbraio 27, 2012. Filed under: Attivismo, cineforum antispecista | Tag:, , , |

Proiezione del documentario INVENTORI DI MALATTIE
martedì 28 febbario 2012 ore 19.00 (si raccomanda la puntualità)
c/o Terre del Mediterraneo – Via Piave, 59 – BARI


«Il nostro sogno è inventare farmaci per gente sana»: la frase, attribuita ad Henry Gadsen, direttore gene…rale della multinazionale farmaceutica Merck, riassume la filosofia del “Disease mongering”, ovvero: la scienza (mostruosa) degli “inventori di malattie” che creano patologie a tavolino per poi vendere più farmaci.

Il viaggio-inchiesta che parte dagli Stati Uniti e traccia un inquietante racconto sulla “colonizzazione farmaceutica” di larghe fette di popolazione del pianeta, attraverso le suggestioni ammiccanti delle campagne pubblicitarie, gli innumerevoli conflitti d’interesse e le tante complicità occulte.

“E’ un lavoro di molti mesi per portare alla luce il fenomeno dell’uso eccessivo di farmaci negli Stati Uniti e in generale nel mondo occidentale” . spiega a Unimondo Nicoletta Dentico (vicepresidente dell’Osservatorio Italiano sulla Salute Globale) che con di Luca Cambi e Francesca Nava ha curato il documentario. “In inglese si chiama Disease mongering che si potrebbe tradurre commercializzazione delle malattie. Un percorso che va dalla creazione a tavolino di un disturbo alla sua consacrazione ufficiale, sino a far diventare un farmaco un blockbuster, ovvero un farmaco con prescrizione di ricetta medica che ha superato i 10 milioni di dollari l’anno di vendite” – sostiene Dentico.

L’industria farmaceutica, costretta dalla Borsa ad aumentare sempre di più i propri profitti, non si può permettere battute d’arresto. “Così – prosegue Dentico – invece di fare innovazione e ricerca investe in marketing e mette a punto una strategia perfetta che coinvolge e condiziona tutti gli attori del processo mediatico e produttivo. Una strategia basata fondamentalmente su innumerevoli conflitti di interessi a partire dalla complicità dei media nel diffondere le nuove malattie, fino ai corsi di formazione permanente da parte dei professori universitari, che spesso risultano essere anche consulenti di società farmaceutiche; dal lavoro sporco degli informatori farmaceutici alla corruzione stessa e diretta dei medici; dalle associazioni di pazienti finanziate dalle case farmaceutiche al ruolo ambiguo dell’FDA, che su questo processo dovrebbe controllare… e soprattutto l’implacabile forza d’urto del marketing, in grado di diffondere una paura, creare un bisogno, proporre un rimedio e fare vendite di farmaci per milioni di dollari (500 milioni di dollari l’anno è la media dell’industria farmaceutica), anche attraverso libri per bambini!”.

Le strategie di marketing: vendono paura di invecchiare, di essere timidi, essere agitati, essere adolescenti, essere in meno pausa… essere umani. Tutti disturbi che si tramutano in malattie da curare con farmaci -sempre gli stessi- spesso inutili se non dannosi, magari il cui brevetto è in scadenza e occorre trovare un escamotage per rinnovarlo (è il caso del Prozac, tinto di viola e trasformato in Sarafem, senza alcuna modifica, per curare un certo “Disturbo Disforico Premestruale”).

Gli effetti collaterali sono un altro tema del documentario. Trial clinici fatti solo parzialmente i cui risultati sono stati nascosti e mai pubblicati, casi di suicidio e di morte per cocktail letali di farmaci, esagerata diffusione nelle scuole di farmaci per curare il disturbo di iperattività dei bambini (ADHD). Queste e altre storie e la testimonianza dell’Avv. Menzies di Los Angeles, in causa da anni con la Glaxo Smith Kline che spiega come solo facendo una causa si costringa l’industria farmaceutica a tirare fuori le carte.

Il documentario è guidato nel suo sviluppo da spezzoni di una preveggente commedia francese scritta negli anni 20 dal titolo “Il Dott. Knock e il trionfo della medicina”, trasposta poi in film negli anni ‘50. E’ la storia di un medico senza scrupoli che arriva in un paesino di gente tranquilla e, con metodi tutt’altro che scientifici, convince tutta la popolazione di essere affetta da svariate malattie. Nel giro di pochi mesi si arricchirà mettendo a letto mezzo paese, con grande gioia del suo conto in banca e di quello del farmacista! La sua teoria è che “non esiste gente sana, ma solo gente più o meno malata”.

Numerose le interviste del documentario: a medici (Marcia Angell, Silvio Garattini, Steve Woloshin, Lisa Shwartz), giornalisti (Melodie Petersen, Merrill Goozner), oltre che avvocati ed economisti (J. Stiglitz) e due importanti insider (Peter Rost, ex vice direttore marketing della Pfizer e Mike Oldani, ex informatore farmaceutico).

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

« Articoli precedenti

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...